(Pseudo) Nobel economia 2019

Premiati Abhijit Banerjee, Esther Duflo e Michael Kremer, a motivo del loro “approccio sperimentale nella lotta alla povertà globale”.

Nell’annunciare i vincitori dell’edizione 2019, il Comitato per i Nobel sottolinea come i risultati delle ricerche dei tre vincitori “hanno migliorato enormemente la nostra capacità di lottare in concreto contro la povertà”.

Può sembrare una motivazione progressista, ma in realtà il messaggio che si vuol far passare è  che per combattere la povertà occorrono soluzioni tecniche.
Si deresponsabilizza  così la Politica, unica avente titolo per affrontare il problema con possibilità concrete di successo, dispensandola dall’agire su questo piano.

Conformemente, del resto, all’egemone visione neoliberista, di cui lo pseudo Nobel per l’economia è zelante espressione.

Informazioni su Mauro Poggi

Fotodilettante Viaggiamatore
Questa voce è stata pubblicata in Riflessioni, Società e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

Una risposta a (Pseudo) Nobel economia 2019

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...