Quisling democratici

A me sembra che quanti si dolgono o si sorprendono della sconfitta di Tsipras non abbiano la più pallida idea di quanto è successo in Grecia in questi anni.

Tsipras ha svolto in Grecia lo stesso ruolo di Monti in Italia, però elevato a potenza.
Con la differenza, aggravante, che mentre Monti era stato NOMINATO espressamente per fare lo sporco lavoro austeritario preteso dall’Unione Europea (quindi non il risultato di un mandato popolare, ma espressione di un collaborazionismo che trovava nel Presidente Napolitano il più alto patrocinatore e nella sinistra PD la più fedele fiancheggiatrice ),  Tsipras era stato ELETTO per opporvisi – come il disatteso referendum del 2015 gli aveva confermato.

Anche volendo immaginare tutte le circostanze attenuanti del caso, l’unico categoria che mi viene in mente per definire il suo governo è quello del tradimento (con tutto il rispetto per chi sostiene che il tradimento non è una categoria politica).

Che i cittadini greci lo abbiano punito è segno della stessa maturità politica che sembra crescere anche in altri paesi: il voto è sempre meno manifestazione di appartenenza e sempre più giudizio di merito. Da qui la sua inedita “liquidità”, benché i tentativi da parte dei padroni del discorso di stabilizzarlo all’interno della cornice di sistema per ora incidano su una parte ancora rilevante dell’elettorato.

A prima vista può sorprendere come, a fronte di questa crescita di consapevolezza politica nei cittadini europei, faccia riscontro un sempre più vistoso deterioramento delle condizioni democratiche dell’Unione. Ma si può ipotizzare, e personalmente me lo auguro, che i due fenomeni siano in stretta relazione – il primo in quanto salutare reazione al secondo e segnale di montante opposizione a tale deriva.

Informazioni su Mauro Poggi

Fotodilettante Viaggiamatore
Questa voce è stata pubblicata in Riflessioni, Società, Uncategorized e contrassegnata con , , , , . Contrassegna il permalink.

Una risposta a Quisling democratici

  1. Pingback: Quisling democratici – PAROLE LIBERE

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...