Mervyn King e Mario Draghi: lezioni di onestà intellettuale.

 

 

Mervyn King è l’attuale Governatore della Banca Centrale d’Inghilterra. Ultimamente mi sono imbattuto in un paio di sue dichiarazioni che mi hanno profondamente meravigliato, non tanto per il contenuto, la cui evidenza è fin troppo palese, quanto per la franchezza con cui vengono espresse. Abituato alle diplomatiche “considerazioni finali” dei nostri governatori, dove il linguaggio cauteloso viene abbandonato solo quando si tratta di raccomandare la riforma delle pensioni, non ho potuto fare a meno di trovarle straordinarie.

Nella prima dichiarazione , King dice esplicitamente che il costo della crisi finanziaria viene sopportato da gente che della crisi non ha alcuna colpa, ed esprime stupore per il fatto che la rabbia fra il pubblico non sia maggiore (The price of this financial crisis is being borne by people who absolutely did not cause it… Now is the period when the cost is being paid, I’m surprised that the degree of public anger has not been greater than it has).

Nella seconda si rivolge alle banche e non gliele manda a dire, affermando che un’altra devastante crisi finanziaria è possibile, per la ragione che le banche non hanno cambiato il loro modus operandi, guardano solo al breve termine e pensano ancora che sia "perfettamente accettabile" massimizzare i profitti sfruttando i loro "clienti ingenui". "Perché le banche pagano i bonus? Perché vivono nel mondo del ‘troppo grande per fallire’ in cui lo stato li salverà se le cose vanno male. Questo concetto di troppo grande o troppo importante per fallire non dovrebbe neanche esistere in una vera economia di mercato." La riforma del settore non è stata abbastanza profonda e per questo restano dei "profondi squilibri" che “potrebbero portare a un’altra crisi”.

Il confronto con i governatori nostrani è impietoso. Mi auguro che il prossimo che ci toccherà in sorte disponga di altrettanta onestà intellettuale e altrettanto muso duro. Anche se non ce lo meriteremmo.

Annunci

Informazioni su Mauro Poggi

Fotodilettante Viaggiamatore
Questa voce è stata pubblicata in Economia e finanza e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...